giovedì 16 giugno 2011

FOCACCIA BIANCA LIGURE (corso cucina base PepeRosa)


Ingredienti 
per l'impasto:
farina “00” 1 kg
olio extravergine di oliva 50 gr
acqua tiepida 500 ml (solo se necessario aggiungerne in più, 30-60 ml)
miele 2 cucchiai abbondanti (o malto 10 gr)
lievito fresco in panetti 30 gr
sale, una buona presa

per il condimento:
sale grosso
aromi, es. rosmarino
cipolle
stracchino
olive


Preparazione:
- disporre ampiamente la farina sul piano di lavoro;
- a filo versare l’olio extravergine sulla farina;
- in un recipiente contenente dell’acqua tiepida sciogliere il miele e successivamente il lievito (NB: non utilizzare cucchiai di legno o di acciaio in quanto rovinano il lievito! sciogliere il tutto bene con l’aiuto della mano; il miele aiuta la lievitazione e rende l’impasto croccante e dorato!);
- a filo versare l’acqua col miele e il lievito sulla farina e cominciare a lavorare…e continuare a lavorare bene l’impasto a lungo finchè non si ottiene una palla di consistenza elastica;
- a questo punto creare un incavo nell’impasto e metterci una buona presa di sale e riprendere a lavorare l’impasto molto energicamente di modo che il sale si distribuisca in modo omogeneo all’interno;
- mettere a riposare l’impasto per 10 minuti ca. in un ambiente tiepido, in un recipiente coperto da un canovaccio; prima di coprirlo spargere sopra un’emulsione di acqua e olio;
- dopo il primo riposo, prendere uno stampo, olearlo molto bene e stendere la pasta e farla nuovamente riposare per 10 minuti;
- dopo il secondo tempo di riposo, lavorare la pasta con i polpastrelli lasciando delle ditate, aggiungere del sale grosso q.b., del rosmarino o altri aromi, delle cipolle (queste vanno fatte appassire in padella con un filo d’olio e di acqua), dello stracchino…l’impasto si può condire a piacere; spargere di nuovo l’emulsione di acqua e olio e lasciare riposare ancora per 40-60 min.;
- intanto accendere il forno e portarlo a temperatura (180°);
- dopo 40 min. ca., infornare nel forno già caldo per 30 min. ca.;
- a fine cottura, estrarre la pizza dal forno, quando ancora calda spargere ancora sopra l’emulsione di acqua e olio e coprirla; questo procedimento permette alla pizza di rimanere morbida e ben oleata in superficie;
- e poi…non resta che…gustare!

Nessun commento:

Posta un commento